Campania: il certificato di residenza per il trasporto gratuito degli studenti

In Campania la Legge di Stabilità ha portato una nuova gradita: dal primo giugno gli studenti di età fino ai ventisei anni non pagheranno i mezzi di trasporto pubblici. Si coloro che vanno a scuola, che gli universitari, saranno esonerati dal pagamento dei mezzi pubblici. In vista di questa iniziativa, la Giunta della regione ha messo a disposizione 15.600.000 euro, per il diritto che gli studenti che risiedono in Campania hanno alla mobilità gratuita.

 

Una spesa in meno, che sicuramente farà felici i genitori, ma anche i ragazzi stessi, che potranno dimenticarsi di almeno una spesa. Tra l’iscrizione e i materiali scolastici, soprattutto i libri, di soldi ne si spendono già abbastanza. Per non parlare di chi ha finito la scuola superiore in una città e decide di proseguire gli studi in un’altra, con conseguente pagamento di affitto o retta dei collegi universitari.

 

Certificato di residenza e altri documenti per avere lo sconto

Per avere la possibilità di non dover più pagare i mezzi di trasporto pubblico, gli scolari (o chi per loro) e gli universitari dovranno recarsi agli sportelli del Consorzio Unico Campania e presentare il certificato di residenza, il certificato che documenta l’avvenuta iscrizione a scuola, o in università, e il modello Isee (indicatore della situazione economica equivalente) del nucleo familiare, che deve avere un reddito massimo di 35mila euro.

Nel caso non si rientrasse in questa categoria, che comunque include la stragrande maggioranza della popolazione scolastica, sono ugualmente previste delle agevolazioni.

 

N.B.

L’esenzione del pagamento è valida solo per il tragitto da casa a scuola o università e da questa di nuovo a casa.